L’aromaterapia è considerata da molti una tecnica di riequilibrio energetico dolce e per questo motivo potrebbe essere presa un po’ alla leggera o anche non compresa del tutto.

Al contempo, si tratta di una tecnica che di questi tempi è molto diffusa.

Io stesso mentre sto scrivendo questo post sto bruciando delle essenze che mi aiutano a migliorare la concentrazione, che fluidificano il pensiero e che mi permettono di trarre piacere dallo scrivere e dal comunicare i miei pensieri.

Oggi puoi trovare l’aromaterapia davvero ovunque, dalle SPA che propongono trattamenti sempre più concentrati sull’uso delle essenze fino alle boccette di oli essenziali che oramai puoi acquistare in ogni erboristeria e non solo.

Pensa che l’altro giorno sono entrato in un’edicola e c’erano esposte anche lì delle boccette di oli essenziali per l’ambiente!

Ma la domanda che in molti, giustamente, si fanno è l’aromaterapia funziona davvero? E che effetto ha sul corpo energetico?

Aromaterapia: Una Tecnica Potente

Quando parliamo di aromaterapia i benefici che questa tecnica sanno trasmetterti sono potenti, e questo succede perché il potere dei profumi è profondo.

Si tratta di un potere che ha la capacità di toccare delle corde anche molto remote e sensibili del tuo inconscio energetico e che per questo motivo non può e non deve essere preso alla leggera.

E come sempre accade, ogni tecnica che metti in atto deve essere il più specifica e adatta possibile al momento che stai vivendo proprio adesso.

Ti faccio un esempio semplice per capire meglio questo concetto.

Supponiamo che oggi il tuo corpo eterico abbia bisogno di ricaricarsi con una frequenza energetica tipica della cannella.

Ma tu oggi stai bruciando un incenso alla lavanda.

Non c’è un particolare motivo dietro alla tua scelta, forse semplicemente avevi i bastoncini lì a portata di mano e li hai accesi.

Ecco che in questo caso stai inalando e stai circondando l’ambiente di un profumo rilassante, quindi non adatto alla ricarica “energetica” che il tuo campo energetico richiede in quel momento.

Ottenendo l’effetto opposto.

Un esempio come questo, che immagino possa esserti successo, può portarti a dire ‘questa roba naturale non funziona‘, oppure ‘il profumo è buono ma gli effetti io non li sento proprio‘.

Chiaramente non è così, perché si tratta di un errore di utilizzo.

Se ti è capitato sappi innanzitutto che non è colpa tua, ma è importante che tu impari al più presto a misurare da solo le energie, per essere così in grado di scegliere da solo l’energia di cui il tuo corpo eterico ha bisogno, proprio in questo momento per riequilibrarsi.

Perché imparando a misurarla potrai fare la scelta giusta per quanto riguarda le essenze da bruciare o vaporizzare, o perché no indossare.

Le Essenze Giuste Al Momento Giusto

Se ad esempio oggi il tuo corpo eterico ha bisogno di essere riequilibrato con un’essenza piccante e speziata, che permette non solo all’energia di fluire in modo più dinamico ma anche corpo di vivacizzarsi, allora è opportuno che tu indirizzi la tua scelta alla cannella o anche al pepe.

Se invece per ipotesi il rilassamento è ciò che devi operare sul tuo corpo eterico allora la lavanda, come ti accennavo prima, è una delle essenze che puoi scegliere, così come alcuni altri oli essenziali rasserenanti come la valeriana.

Ora la domanda può sorgerti spontanea, ovvero come puoi capire quale è l’essenza giusta per te in questo momento?

La risposta è imparando a misurare da solo le energie di cui il tuo corpo eterico ha bisogno e facendo lo stesso con le essenze che hai intenzione di usare.

E la bella notizia è che puoi farlo imparando il Palming, la tecnica di misurazione delle energie sottili con le mani, che ti permette di capire quale è il tuo stato energetico attuale e anche di misurare quello delle essenze che hai intenzione di usare.

Puoi farlo proprio fisicamente, misurando con le mani l’energia che una boccetta di olio essenziale o di un bastoncino di incenso hanno in questo particolare momento, quindi traendo le tue conclusioni per ottenere dei risultati più concreti ed efficaci.

Se ad esempio hai bisogno di riequilibrare il tuo corpo eterico perché grazie al Palming hai compreso che vi è uno squilibrio energetico, puoi avvicinare la tua boccetta di essenza di lavanda, misurarla energeticamente e quindi comprendere se è la soluzione giusta per te in questo momento.

Può esserlo, come no, ma tu hai il potere di capirlo e quindi di comportarti di conseguenza, procedendo con la lavanda oppure misurando altre essenze, fino a che non trovi quella che fa al caso tuo.

Sorprendente vero? E ricorda che puoi fare lo stesso anche con chi pratica l’aromaterapia.

Se ad esempio non conosci bene ancora questa pratica e ti stai affidando ad un esperto, puoi misurare la tua energia quando entri in contatto con lui o con lei, misurare l’energia del tuo corpo prima del trattamento, durante e dopo, o anche come cambia la tua energia quando ci stai pensando.

Ecco che il responso ti aiuterà a capire se ti stai affidando ad una persona che sta facendo il tuo bene oppure ad qualcuno che non lo sta facendo affatto.

Risveglia Il Tuo Palming

Il Palming è qualcosa di innato in ognuno di noi e anche tu puoi risvegliarlo e iniziare a praticarlo con successo.

Perché tu possa iniziare fin da subito ti consiglio di seguire gli esercizi base che ho raccolto nella Guida Gratuita per imparare la percezione delle energie sottili.

La guida è disponibile in un comodo formato online, che puoi consultare da ogni dispositivo come computer, tablet e smartphone ed è in continuo aggiornamento, perché periodicamente ci aggiungo nuovi esercizi.

Ti invito ad accedere alla Guida Gratuita cliccando su questo ==> LINK oppure sull’immagine che trovi qui sotto.


esercizi energie

Piaciuto l'articolo?

Condividilo con i tuoi amici su Facebook!