Hai mai sentito parlare delle eggregore? Io lo trovo un argomento molto affascinante, per questo ho deciso di parlartene in modo approfondito in questo articolo.

Premessa: spiegare cosa sono le eggregore a parole è un po’ complesso, allora ho cercato ispirazione nei vocaboli e nei manuali per poter rendere la lettura più chiara possibile.

Mi è piaciuta la definizione che ne da Wikipedia, secondo cui le eggregore sono:

una forma-pensiero che si riferisce a un’entità incorporea emanata da una o più persone in grado di influenzare i loro stessi pensieri e attitudini;

Le eggregore sono dunque particolari tipi di forma pensiero, di cui ti ho parlato in diversi articoli di questo blog.

E come puoi leggere dalla definizione di Wikipedia, che trovo abbastanza valida, le eggregore sono delle forme pensiero che si generano e prendono vigore grazie all’intentus, ovvero alla forza di volontà di un gruppo di persone più o meno consapevoli.

Esse, una volta preso questo vigore, raggiungono una sorta di autocoscienza e sarebbero in grado di “influenzare” pensieri e attitudini delle persone.

Ci sono però delle precisazioni da fare.

Come si Formano e Come Agiscono le Eggregore?

La prima precisazione da fare è che le eggregore si formano in particolari condizioni, che possono essere ambientali, emozionali etc e risuonano con quella particolare situazione.

La seconda è che le eggregore possono effettivamente influenzare il comportamento, ma soltanto delle persone che entrano in risonanza con la vibrazione di quella particolare eggregora, ovvero con le caratteristiche proprie del suo caso specifico.

Facciamo un esempio per chiarire meglio la cosa:

Allo stadio di calcio, “sopra” la curva dei tifosi più appassionati, proprio la passione dei tifosi genera nel tempo un’eggregora, che peraltro puoi “sentire” facilmente col Palming (te ne parlerò fra qualche riga).

Questa eggregora è formata dall’enorme passione che i tifosi ci stanno mettendo nel supportare la propria squadra e si nutrirà delle loro emozioni, siano essere positive e negative.

In questo caso il rapporto eggregora – tifosi è biunivoco: all’inizio l’eggregora si nutre delle emozioni dei tifosi, ma più prende vigore più diventa stabile e potente, e quindi in grado di influenzare a sua volta i tifosi a livello energetico.

Interessante vero? Molto, anche perché è importante considerare che questo ciclo si ripete e l’eggregora cresce sempre più nel tempo.

Immagino ti sarà capitato di incontrare una situazione simile.

Quando ti ci trovi immerso (di solito succede quando hai intorno un gruppo di persone a loro volta immerse nella stessa eggregora), senti una spinta a livello energetico che ti può portare a comportamenti che non sono usuali per te (come per esempio arrabbiarti per nulla o simili).

Ecco, questo è l’effetto che fa l’eggregora.

E come questa, esistono molte altre situazioni in cui si crea un’eggregora, e in cui ti senti permeato di spinte emotive che non ti appartengono.

Un altro esempio che può essere molto di attualità è questo. Metti che stai camminando in una strada o in una piazza di una città e ti trovi dentro ad una manifestazione.

Chi l’ha organizzata e la sta portando avanti è un gruppo, più o meno nutrito, di persone che hanno un intento e che provano sentimenti ed emozioni forti e condivise fra i presenti.

Possono essere sentimenti di rabbia se la manifestazione è ad esempio uno sciopero contro qualcosa per loro ritenuto ingiusto.

Oppure di amore e compassione se si tratta di una manifestazione pacifica in ricordo di una persona cara.

Ecco, in entrambi i casi tu puoi essere coinvolto dall’eggregora, magari sentirla tua oppure esserne completamente stranito, quindi provare delle spinte emotive che normalmente non avresti o che ti sono sconosciute.

Ecco che se non vuoi farti coinvolgere dall’eggregora puoi difenderti, perché devi sempre considerare che essa possiede un suo proprio livello energetico e di “intentus”.

Tuttavia esistono dei modi per difendersi e non cadere nella trappola.

Come difendersi da un’eggregora?

Beh, di base ci sono 3 cose che dovresti fare

1. Innanzitutto Testare se esiste una particolare eggregora in una particolare situazione che stai vivendo

2. Alzare la tua forza di volontà oltre la soglia dell’eggregora, in modo da non esserne influenzato (puoi farlo facilmente con una tecnica energetica avanzata)

3. Stare alla larga da situazioni in cui hai testato che esiste un’eggregora, in modo da non dover “resistere”, ma semplicemente andartene perché sei consapevole che si tratta di una situazione che è meglio evitare.

Qualunque sia la scelta che metterai in campo, ciò che ti serve è uno strumento che ti permetta di misurare l’eggregora e di percepirne la presenza.

Come ti accennavo all’inizio di questo articolo, il mio metodo preferito è il Palming, una tecnica che ti permette di misurare le Energie Sottili con il solo uso delle mani.

Avrai già capito che incontrare un’eggregora è qualcosa di molto spesso imprevedibile. Certo, se vai allo stadio o partecipi ad una manifestazione sai che avrai più probabilità di entrarci in contatto.

Ma se è qualcosa di non desiderato, è tuo diritto capire che c’è un’eggregora e difenderti di conseguenza.

Il Palming Energetico ti permette di farlo, perché grazie alle mani puoi capire se l’eggregora effettivamente c’è e anche valutarne la potenza, anche in situazioni dove ti serve uno strumento pratico e veloce per capirlo, come le tue mani che sono sempre con te.

Una volta effettuata la tua misurazione, sarai libero di scegliere di conseguenza se restare oppure andartene, ma qualsiasi sarà la tua scelta potrai prenderla al meglio perché sei informato a riguardo.

Per questo, come al solito, ti consiglio di iniziare fin da oggi di risvegliare ed allenare il tuo Palming Energetico, a cominciare dalla raccolta di esercizi che ho preparato perché tu possa iniziare ad imparare la percezione delle energie sottili con l’uso delle tue mani.

La Raccolta è gratuita e puoi consultarla online da ogni dispositivo, si tratti dello smartphone o del tablet che tuo computer fisso. Inoltre, periodicamente, ci aggiungo dei nuovi esercizi che rendono l’apprendimento più completo ed esaustivo.

Puoi consultare la Raccolta Gratuita cliccando su questo ==> LINK o sull’immagine qui sotto.

esercizi energie

Piaciuto l'articolo?

Condividilo con i tuoi amici su Facebook!