La canalizzazione è una delle forme di comunicazione telepatica più straordinarie che esistano ed è qualcosa che attrae le persone dalla notte dei tempi.

Da sempre, infatti, gli esseri umani desiderano comunicare con entità che possono essere considerate superiori o affini, come le divinità, gli spiriti guida o certe vite di forma aliene, con presenze protettive, anche con spiriti naturali e animali.

Come la stessa parola indica, la canalizzazione si basa sul canalizzare determinate energie (in questo caso informazioni) dall’universo a sé stesse, e chi la esercita può essere chiamato sensitivo, o anche veggente.

Queste persone riescono a praticare la canalizzazione e a comunicare con entità non visibili all’occhio umano, ma non per questo meno presenti.

Riportando i messaggi o le risposte a determinate domande a chi ne fa richiesta.

So che su questo argomento è stato scritto di tutto e di più e che la maggior parte delle persone crede che la canalizzazione non sia qualcosa di possibile.

La ritiene un gioco di fantasia o anche una suggestione, per non parlare di chi la considera una vera e propria macchina per spillare soldi alle persone credulone, alla gente che sta cercando risposte sul senso della vita o conforto dalle parole dei cari che hanno lasciato questo mondo.

Personalmente ho provato molte volte la canalizzazione e credo che ‘ascoltare’ i messaggi che ci arrivano da fonti energetiche diverse sia un’esperienza bellissima.

Ma al contempo, ho notato che ci sono due grandi problemi che ruotano attorno alla canalizzazione, in special modo alle persone che la praticano.

Canalizzazione e Malafede: Ecco Come Devi Difenderti

Il primo problema è decisamente cruciale e immagino che anche tu abbia dovuto affrontarlo.

Come puoi distinguere un vero sensitivo da un ciarlatano che si sta inventando un universo di sciocchezze, magari per spillarti del denaro?

Come puoi nutrire fiducia verso chi pratica la canalizzazione quando il pianeta terra è pieno di persone che si spacciano per ciò che non sono e mai saranno?

So di essere diretto, ma ti sto parlando di un problema molto grave, perché non solo può nuocerti dal punto di vista delle economie, ma anche minare la tua autostima, fatti passare per credulone e portarti nella peggiore delle ipotesi a non fidarti più di nessuno.

E a questo super problema se ne aggiunge un altro che ho notato in molte persone che conosco.

Si tratta delle cosiddette ‘crisi d’astinenza’ da canalizzazione.

Hai letto bene, perché anche se conosci un vero sensitivo, quando lui o lei concludono la loro sessione di canalizzazione rischi di cadere in una vera e propria ‘crisi di astinenza da informazioni’.

Ne vorresti sempre di più e sempre più precise, soprattutto se le notizie che desideri ricevere hanno a che vedere con aspetti cruciali della tua vita, con persone del passato o con entità a cui hai chiesto lumi sul tuo futuro.

Ovviamente non puoi passare tutte le tue giornate con un sensitivo, per quanto disponibile sia, ma puoi fare molto di meglio.

Puoi imparare a capire se la persona che sta canalizzando è realmente chi dice di essere oppure è un ciarlatano che sta lavorando solo in nome del denaro o di una gloria effimera.

E puoi anche imparare a raccogliere messaggi in autonomia, iniziandoti alla canalizzazione.

Come è possibile questo?

Attraverso il palming, la pratica di misurazione delle energie sottili che puoi fare da solo, utilizzando lo strumento più pratico e semplice del mondo: le tue mani.

Sì, il palming ti permette innanzitutto di capire se ciò che il sensitivo ti sta dicendo è vero o è falso, perché puoi misurare le sue parole e le sue azioni dal punto di vista energetico.

Nel dettaglio, grazie al palming puoi effettuare delle misurazioni specifiche e in specifici momenti di contatto con chi pratica la canalizzazione, come ad esempio:

  • testare la tua energia mentre chi sta facendo la canalizzazione ti sta parlando;
  • testare la tua energia mentre pensi a ciò che ti sta dicendo;
  • testare la tua energia e soprattutto come cambia quando sei vicino a lui/lei;
  • testare la sua energia e verificare se ha più energia pulita o più congestioni;
  • testare l’energia delle parole che usa.

Niente male vero?

Grazie al palming puoi effettuare delle misurazioni complete e che toccano ogni momento della sessione di canalizzazione, per avere un quadro completo non solo delle tue variazioni energetiche, ma di quelle che possiede chi hai di fronte.

E queste possibilità sono utilissime, perché alla fine della fiera ti permettono di smascherare (sì, proprio smascherare) chi non è chi dice di essere e, al contempo, di capire se chi hai di fronte è davvero in grado di praticare la canalizzazione e darti quindi informazioni preziose.

Hai già capito che il palming ti permette di disporre un valore enorme, che puoi potenziare imparando ad utilizzarlo per raccogliere da solo i messaggi che ti servono, in completa autonomia.

Anche se non riesci a ‘sentire’ i messaggi come voci, questa tecnica di misurazione energetica ti permette infatti di accedere al campo informazionale dell’universo.

E di raccogliere quindi i messaggi che ti servono senza l’aiuto di una persona che pratica la canalizzazione per conto tuo.

Come Risvegliare E Attivare Il Tuo Palming

Il mio consiglio è questo: se desideri imparare il palming parti dagli esercizi fondamentali che ho raccolto in una specifica Guida Gratuita, creata per potenziare giorno dopo giorno la tua capacità di misurazione energetica e raggiungere livelli di comprensione sempre più alti, specifici e raffinati.

Puoi consultare la guida da tutti i tuoi dispositivi fissi e mobili, come il computer, il tablet e lo smartphone, senza perderti nemmeno uno degli esercizi aggiuntivi che pubblico periodicamente.

Puoi richiedere gratuitamente l’accesso alla Guida per come sviluppare la percezione delle Energie Sottili a questo LINK oppure cliccando sull’immagine che vedi qui di seguito.

 

 

Piaciuto l'articolo?

Condividilo con i tuoi amici su Facebook!