Sentiamo spesso parlare di corpo eterico, ma cos’è e come funziona realmente?

Il corpo eterico è fondamentalmente il corpo sottile, ovvero una struttura energetica che ha all’incirca la forma del nostro corpo classico, ma che si trova espansa intorno a noi e che è fatta di Energia Sottile.

Immagino che se ami il mondo olistico e hai fatto ricerche o studiato il corpo eterico ti sarai imbattuto nelle classiche immagini che raffigurano il corpo umano, con attorno un corpo della stessa forma ma che lo circonda e lo avvolge, spesso raffigurata con colori diversi.

Questa è l’immagine del corpo eterico, quella più diffusa e tradizionale.

E proprio questa immagine così classica può far nascere in te un dubbio (che trovo legittimo) ma che è il caso di chiarire: l’aura e il corpo eterico sono la stessa cosa?

Corpo Eterico e Aura: Sono la Stessa Cosa?

Non esattamente.

L’aura fa parte del corpo eterico, ma non si tratta di un sinonimo.

L’aura è parte del corpo eterico, puoi immaginare che sia interna all’immagine del corpo raffigurato con un colore diverso che circonda il corpo fisico.

E ora che abbiamo sciolto il primo dubbio ti invito a fare un salto nel tempo, al secolo scorso quando l’energia era considerata come “il risultato del movimento materiale o dei corpi materiali”.

Il movimento, o la mobilità dei corpi era già stato spiegato da Einstein, che nel 1905 disse:

“Tutto è Energia, anche la materia è energia condensata e l’energia pura è una sostanza materiale molto sottile non visibile per i nostri sensi di percezione ordinari”.

Non visibile quindi agli occhi, non udibile e non avvertibile con odori o profumi. Lasciamo stare per il momento il tatto perché di quello te ne parlerò fra pochissimo.

Quindi cosa significa, esattamente, ‘eterico’?

Eterico significa formato da etere, che possiamo semplicemente definire il quinto elemento, o l’energia sottile.

Il corpo eterico è di conseguenza il corpo formato dall’energia sottile, nel dettaglio sia il campo aurico che tutte le strutture energetico sottile che fanno parte del nostro sistema energetico, come ad esempio:

  • i chakra principali,
  • i chakra secondari,
  • i chakra minori,
  • i canali energetici ovvero:
    • il canale celeste che collega il tuo corpo energetico con “il cielo” o per dirla più chiaramente con la fonte dell’amore universale (qualunque sia la tua opinione su questo tema)
    • il canale tellurico che collega il tuo corpo energetico con Madre Terra (Gaia) e quindi con la fonte della tua energia “terrena”
    • i canali energetici interni al tuo corpo eterico (come i canali delle gambe, e i canali di un’altra persona)
    • i meridiani energetici (tipici della Medicina Tradizionale Cinese) e anche le immagini eteriche di tutte le parti “fisiche” sono comprese nel corpo eterico, come i dan tian, ovvero i 3 centri energetici che fungono da “magazzino”, da riserva dell’energia oro che viene immagazzinata nel tuo corpo energetico.

Ora la domanda che immagino ti starai facendo è questa: come si fa ad entrare in contatto con il corpo eterico?

Come si fa a riconoscerlo e, di conseguenza, a lavorarci?

Riprendiamo la frase di Einstein e questa volta verifichiamola con il Palming, ovvero con la capacità di percepire le energie sottili attraverso le mani.

Effettuando una misurazione energetica del corpo eterico con il Palming possiamo scoprire due cose molto, molto interessanti:

1. innanzitutto possiamo percepire direttamente il nostro corpo eterico

2. con la stessa tecnica possiamo percepire il corpo eterico di un’altra persona.

L’energia sottile è non locale, quindi NON dobbiamo necessariamente essere attaccati a una persona per percepire il suo corpo eterico, possiamo farlo anche a distanza.

Tuttavia il mio consiglio è quello di farlo da vicino, soprattutto all’inizio, perché la sensazione di andare a percepire qualcosa guardandolo con gli occhi, aiuta la mente ad aprirsi alla percezione.

Via via che imparerai a migliorare la pratica e la renderai più raffinata potrai provare a misurare il corpo eterico di un’altra persona anche a distanza.

A questo punto il mio invito per te è quello di risvegliare e allenare il tuo Palming, per provare in prima persona l’effetto che fa “toccare” con mano il tuo corpo eterico.

E una volta che avrai appreso e provato ad effettuare la misurazione energetica su te stesso, potrai provare a farlo anche sulle altre persone. Anche a distanza come ti spiegavo sopra.

Risveglia Il Tuo Palming

Il Palming è qualcosa che ogni essere umano possiede dalla nascita.

È la capacità di misurare le energie sottili che si pratica con le mani e che può essere risvegliata in ognuno di noi, te compreso.

Risvegliando il Palming puoi procedere ad effettuare le tue misurazioni energetiche, che ti serviranno per moltissimi scopi e sono applicabili a campi diversi, non solo alla misurazione del corpo eterico.

Il punto di partenza è, in ogni caso, il risveglio, che puoi iniziare a fare con gli esercizi che ho raccolto in una specifica Guida Gratuita per imparare a percepire le energie sottili.

Si tratta di esercizi di preparazione, che puoi praticare fin da subito e che puoi leggere e consultare comodamente da ogni dispositivo fisso e mobile, grazie al loro comodo formato.

Inoltre, per rendere la Guida sempre più completa ed esaustiva ci aggiungo periodicamente dei nuovi esercizi, così potrai migliorare il tuo apprendimento con costanza.

Ti invito a scoprire la Guida Gratuita per imparare la percezione delle energie sottili con il Palming cliccando su questo ==> LINK o sull’immagine che vedi qui sotto.

esercizi energie

Piaciuto l'articolo?

Condividilo con i tuoi amici su Facebook!