Come puoi risvegliare il TUO potere di percezione sottile?

Quando ho iniziato il mio percorso nel mondo delle energie sottili, mai e poi mai avrei creduto che certe capacità fossero alla portata di tutti.

Mi riferisco a quelli che di solito chiamiamo “poteri”, come ad esempio la chiaroveggenza, la chiarudienza (ovvero la capacità di percepire le energie con la vista e con l’udito) per citare le più famose. Potremmo definire la chiaroveggenza come “vista sottile” e la chiarudienza come “udito sottile”.

In questi casi, ci troviamo di fronte a persone che di solito sono in grado di “vedere” e “ascoltare” ad esempio le proprie guide, o quelle degli altri… E’ una cosa che mi ha sempre affascinato moltissimo, e ho sempre desiderato un giorno di ricevere anch’io questo dono.

La ricerca sul campo

Nel corso della mia ricerca ho scoperto delle cose molto interessanti riguardo le percezioni sottili.

Devi sapere che per ognuno dei nostri 5 sensi esiste il corrispondente “senso sottile”. Che cosa significa? Significa semplicemente che oltre a vista e udito sottile, esistono anche il gusto sottile, l’olfatto sottile e soprattutto il tatto sottile.

Cerco di spiegarmi meglio: nel corso dei miei anni di addestramento, mi è capitato di incontrare operatori olistici che durante i trattamenti, nel momento in cui venivano liberate congestioni dalla persona, riuscivano a percepire l’odore sgradevole che emanavano a livello energetico le congestioni stesse.

Alcuni di questi operatori, nello stesso frangente, riferivano di sentire anche un gusto sgradevole in bocca.

Ecco, si trattava di manifestazioni del loro olfatto sottile e gusto sottile. Chiaramente sono due sensi meno utilizzati e per questo meno conosciuti, tuttavia è molto importante per te comprendere questo concetto per proseguire con la crescita delle tue percezioni.

Meno conosciuto ma sempre più largamente utilizzato, è quello che possiamo definire il “tatto sottile”, comunemente chiamato PALMING. Si tratta della capacità di percepire le energie sottili con il tatto, e nello specifico nel punto in cui ci viene più naturale manifestarlo, ovvero il palmo delle mani.

“Sentire” le energie con le mani

Il Palming energetico ha delle caratteristiche molto particolari con cui si differenzia dagli altri sensi sottili, ma quelle che ci interessano di più sono:

  • È il senso sottile più facile da attivare o risvegliare
  • È il senso sottile più veloce da allenare e sviluppare
  • È il senso sottile meno soggetto all’influenza dei nostri pregiudizi
  • Per questo è il senso sottile più preciso ed efficace nei trattamenti olistici

Come puoi immaginare, queste sue straordinarie caratteristiche lo rendono il senso sottile più indicato da apprendere per iniziare il proprio percorso nel mondo delle energie sottili.

Se invece tu sei già un operatore e padroneggi una tecnica, beh… il Palming si integra perfettamente con qualunque tecnica, in quanto grazie alle misurazioni che puoi effettuare, renderà il tuo lavoro olistico molto più preciso ed efficace, aumentando in maniera straordinaria i risultati che otterrai.

Successivamente ho scoperto un’altra cosa molto importante:

dopo aver risvegliato e iniziato ad usare il Palming energetico, più lo utilizzi e più anche gli altri sensi sottili iniziano a risvegliarsi!

Il motivo è presto detto: tutte le nostre percezioni sottili in realtà vengono ricevute dal nostro sistema nervoso, che agisce come un’antenna.

Le informazioni ricevute vengono poi decodificate e inviate ai vari sensi per essere da noi comprese. Il nostro sistema nervoso cerca di inviare le informazioni a tutti i sensi sottili, e, naturalmente, saranno privilegiati quelli già allenati, ma poco a poco anche gli altri inizieranno ad attivarsi, stimolati da tutti i segnali che stai ricevendo.

Posso garantirti che si tratta di un’esperienza unica e di un’emozione incredibile!

I blocchi e il sistema di credenze

Come mai il Palming è il senso più veloce da sviluppare?

Beh, i motivi sono molti e un po’ lunghi da spiegare, ma semplificando posso dirti che tutto dipende dal nostro sistema di credenze.

  1. Il primo motivo riguarda il funzionamento dei nostri stessi sensi. Iper-semplificando, quasi tutti i nostri 5 sensi sono costantemente stimolati da segnali esterni.

Ad esempio la vista, anche se chiudiamo gli occhi, sta comunque percependo l’interno delle palpebre. L’udito, anche quando siamo in silenzio, riceve comunque anche i rumori minimi dell’ambiente circostante.

In questo modo diventa un problema far passare un “segnale nuovo”, ovvero il segnale delle energie sottili.

L’unico senso che ci apre uno “spiraglio” per farlo è il tatto.

Infatti, se ci concentriamo solo sul palmo delle mani, ed escludiamo le altre sensazioni, nel momento in cui non stiamo toccando nulla il tatto è pronto per ricevere un segnale, anche se si tratta di uno mai ricevuto prima.

Attenzione però: non è possibile (o è molto difficile) percepire le energie con il palming se stai toccando qualcosa: è importante quindi capire che la mano deve essere libera nel momento dell’esercizio.

2. Il secondo motivo riguarda il nostro sistema di credenze.

Fin da piccoli la nostra mente è stata letteralmente educata ad escludere dalla percezione tutti gli stimoli “sottili”.

E’ un processo che avviene naturalmente, senza alcuna volontà precisa in merito. Il fatto è che un bambino è naturalmente predisposto a vedere e sentire le energie senza problemi ma, crescendo, tende ad escludere tutte queste percezioni dal suo campo perché si accorge che gli adulti non vedono quello che vede lui. Di conseguenza, si convince piano piano che sia frutto della sua fantasia.

La nostra mente è molto potente, e quando decide che una cosa non esiste, letteralmente noi non la vediamo più nel nostro campo visivo.

I motivi per cui i bambini fanno normalmente questo percorso sono molti (ed esulano dall’argomento di questo articolo), ma giusto come accenno ti segnalo che lo fanno per imitazione, e per non sentirsi “sciocchi”, “diversi” o peggio isolati. In pratica è un meccanismo di autodifesa.

A questo punto puoi immaginare come un lavoro importantissimo da fare sia quello di sciogliere nella tua mente questi blocchi che hai creato da bambino, che ti impediscono di percepire una realtà più sottile.

In seguito sarà molto più semplice per te accedere con sempre maggior sicurezza alla tua percezione.

Come abbiamo detto in precedenza, con il palming questo processo è più facile e più veloce, e poco alla volta riattiva anche il risveglio degli altri sensi sottili.

La soluzione definitiva

Alla fine della mia ricerca sono giunto a una conclusione importante: il modo migliore per rimuovere questo sistema di credenze, e sviluppare un’ottima percezione, è l’allenamento.

Allenamento breve, ma costante.

Proprio così. Possono bastare anche 3 minuti al giorno (anche se io consiglio almeno 15/20), e nel giro di 3 massimo 4 settimane chiunque può raggiungere risultati straordinari.

E si, hai capito bene: CHIUNQUE. La percezione sottile non è una prerogativa di pochi guru privilegiati, ma una capacità innata che tutti possediamo e che attende solo di essere risvegliata e allenata.

Penso che meno di così non sia concepibile, e credo anche che chiunque non sia disposto a dedicare 5 minuti al giorno a sviluppare le sue capacità e percezioni, non sia nemmeno degno di ricevere questo tipo di conoscenza, e non sia realmente appassionato e interessato al “mondo invisibile”.

Risvegliare il tuo Palming Energetico

Ho preparato una raccolta essenziale di esercizi che servono proprio a questo scopo.

Ho messo insieme i migliori, quelli basici per partire da zero, per permettere a tutti di crearsi delle fondamenta davvero solide.

La guida è in continuo aggiornamento, sto periodicamente aggiungendo contenuti, consigli ed esercizi. 

Se desideri risvegliare anche tu il Palming, ovvero la tua innata capacità di percepire le Energie Sottili, ho un regalo per te.

La raccolta è visualizzabile online, dal tuo Computer, Tablet e anche dal tuo Smartphone. In questo modo potrai consultarla in qualsiasi momento, e vedrai sempre tutti gli esercizi, compresi gli ultimi inseriti man mano che li aggiungo.

E’ questo il modo migliore per mantenerti sempre aggiornato sui nuovi esercizi.

Puoi richiedere l’accesso alla guida gratuitamente da questo ==> LINK oppure cliccando sull’immagine qui di seguito:


esercizi energie

 

Riceverai via email le credenziali per accedere alla tua area riservata sul sito di Energetic Palming, in cui troverai la raccolta di esercizi completa e potrai esercitarti.

Buono studio!

Jacopo

Piaciuto l'articolo?

Condividilo con i tuoi amici su Facebook!