Quando parliamo di percezione, significato e utilizzo pratico possono essere concetti un po’ fumosi, se non difficili da comprendere al 100%.

Se leggi questo blog da un po’ di tempo sai che mi occupo principalmente di spiegare cos’è il Palming Energetico e di insegnarlo alle persone.

Ecco: il Palming è il metodo più facile che hai a tua disposizione per sviluppare la percezione sottile e oggi voglio spiegarti con cura cos’è questa pratica, così possiamo fare chiarezza sul concetto di “significato di percezione” e capire per bene a cosa ci stiamo riferendo.

Percezione: significato in pratica

La percezione sottile è la capacità di sentire le Energie Sottili.

Sai che tutti noi esseri umani abbiamo 5 sensi di base: vista, udito, tatto, gusto e olfatto.

Per ognuno di questi cinque sensi esiste la controparte sottile, ovvero un senso equivalente che però percepisce il mondo “invisibile”, quindi non il mondo fisico che vediamo tutti i giorni ma a quello quello che chiamiamo “energetico”.

Ad esempio, il senso della vista ha una controparte che si chiama vista sottile, che in gergo viene chiamata chiaroveggenza.

L’udito sottile si chiama chiarudienza, ed è caratteristica delle persone che riescono a sentire i suoni e le voci del mondo spirituale, magari di entità che appartengono ad altre dimensioni.

Lasciamo da parte per il momento l’olfatto e il gusto sottile, che sono un po’ più complessi e concentriamoci sul tatto sottile, che in gergo si chiama Palming ed è la capacità di “toccare con mano” le energie sottili.

Tradotto nella pratica: allenarsi a sensibilizzare il palmo delle proprie mani per toccare effettivamente le energie sottili.

Sentirle tra le mani.

Come Funziona il Palming?

Se parliamo di significato della percezione, pochi sensi come il Palming ci danno la soddisfazione di sentire con il nostro corpo le energie sottili.

Il Palming è una tecnica straordinaria, perché con un po’ di allenamento all’inizio si può sentire un po’ di formicolio, tipo una sensazione di aria fresca, ma con la pratica si arriva a sentire proprio una pressione sul palmo della mano, forte e incisiva.

Ecco che quando tocchiamo le energie, grazie ad un allenamento costante possiamo raggiungere un livello superiore.

Un livello in cui siamo in grado di fare una domanda e di ricevere una risposta sentendola con il palmo delle mani, interrogando quindi il campo informazionale dell’universo grazie all’uso dei nostri palmi.

Grazie al Palming energetico, il rapporto percezione significato diventa chiaro, perché stiamo ricevendo una risposta decodificata attraverso le nostre mani.

Questa risposta potrà essere mirata e, in realtà, una volta acquisito il Palming è possibile testare qualsiasi cosa a livello energetico.

Ora ti starai chiedendo: e se non so nulla del Palming da dove posso cominciare?

Ricorda: ci sono persone che sono predisposte alla percezione delle energie sottili e magari hanno già dei canali “aperti”, ovvero particolarmente sensibili, per percepirle.

È questo il caso dei veggenti, ad esempio, come ti ho spiegato in questo articolo, ma non devi mai dimenticare che il palming è qualcosa di innato nell’essere umano.

Tutti lo possiedono, anche tu che stai leggendo queste righe.

Quindi, anche tu hai il potere di risvegliarlo perché si tratta di una capacità che possiedi fin dalla nascita.

Ora, se consideri che il tatto è il senso che, perdonami il gioco di parole, hai più a portata di mano, puoi capire che il palming è qualcosa di semplice e veloce da allenare.

Sicuramente più semplice rispetto ad altri sensi quali ad esempio la vista sottile o l’udito sottile.

Il palming è una tecnica che puoi iniziare a sviluppare in poco tempo, in particolare con degli esercizi specifici puoi iniziare a percepire subito qualcosa con l’uso delle mani, e con la pratica costante raffinare la tecnica, diventando sempre più specifico.

Ora che hai compreso cos’è il palming, avrai capito che la percezione è ciò che distingue gli operatori olistici bravi da quelli che non lo sono affatto 🙂

O peggio ancora da quelli che affermano di esserlo ma non hanno la capacità e le competenze per poter lavorare in modo profondo e, di conseguenza, efficace.

Immagina ad esempio una seduta olistica come l’aromaterapia.

Se chi la pratica è in grado di percepire le Energie Sottili di un certo ambiente e di una certa persona, può capire precisamente dove ci sono delle congestioni e quindi dove e come è richiesto intervenire.

Magari utilizzando specifici olii rilassanti o, viceversa, rinvigorenti.

Conoscendo le situazioni energetiche è possibile operarvi con sicurezza ma, cosa ancor più importante, verificare se la tecnica utilizzata è stata efficace o se è il caso di cambiare strada e provare altre soluzioni.

Riprendendo l’esempio dell’aromaterapia, magari utilizzando oli e profumi diversi, o agendo in altre ore del giorno o della notte.

Ecco che se ciò che desideri è operare nel campo olistico con serietà, raffinando la tua tecnica e verificando se sta funzionando davvero, il Palming è ciò che ti serve imparare.

Perché oltre ad essere uno strumento di percezione che puoi impiegare nel tuo lavoro olistico, è qualcosa che puoi applicare nella tua vita di ogni giorno, fissando delle misurazioni specifiche che ti aiutano a fare delle valutazioni energetiche opportune e verificate: fatte per il tuo benessere energetico.

Come ti dicevo prima il Palming è qualcosa che tutti noi possediamo dalla nascita, te compreso, quindi se vuoi risvegliarlo e iniziare a scoprirlo ti invito a fare gli esercizi di preparazione che ho raccolto in una Raccolta di Esercizi di base.

La guida è consultabile da ogni dispositivo digitale: computer, tablet e smartphone e per renderla più completa periodicamente ci aggiungo dei nuovi esercizi.

Ti invito a consultarla a questo LINK oppure cliccando l’immagine che vedi qui sotto.

esercizi energie

Piaciuto l'articolo?

Condividilo con i tuoi amici su Facebook!