Quando parliamo di trattamenti olistici ci riferiamo a tutte le pratiche volte a generare benessere che usano un approccio appunto olistico.

E cos’è allora un approccio olistico?

Olistico significa ‘relativo o ispirato all’olismo‘.

E cos’è l’olismo?

Dopo tutte queste domande ecco la risposta. 🙂

Olismo è una parola greca, e significa ‘totale‘, ‘globale‘.

L’olismo si basa sull’idea che le proprietà di un sistema non possono essere spiegate attraverso le singole parti. Ma bensì solo nel loro complesso.

Wikipedia riporta queste parole:

[…] dal punto di vista “olistico”, la sommatoria funzionale delle parti è sempre maggiore/differente dalla somma delle prestazioni delle parti prese singolarmente.

Ora che l’abbiamo letto capiamone a fondo il significato.

Trattamenti Olistici: La Persona nel suo Insieme

I trattamenti olistici, ovvero le pratiche che seguono un approccio olistico, considerano tutti gli aspetti della persona come un unico sistema complesso.

Quando dico tutti gli aspetti, intendo di base le dimensioni energetiche della realtà, ovvero: fisica, mentale, emozionale, spirituale.

Ti faccio un esempio semplice: se ti fa male ad un dito, l’approccio ‘classico’ si concentra solo sul dito, mentre l’approccio olistico studia tutto il tuo essere, risalendo agli aspetti emozionali ed emotivi che possono avere causato il tuo male al dito.

È quindi importante che, nella ricerca del tuo benessere e crescita personale, la tua ricerca sia volta a migliorare tutti questi aspetti del tuo quotidiano, non solo uno o alcuni di essi.

Perché se ciò che desideri è applicare un approccio olistico devi considerare anche le dimensioni energetiche fisiche, mentali, emozionali e spirituali.

Spero che finora sia tutto chiaro, perché ora voglio parlarti di un problema diffuso e che ti spiega il valore complessivo dei trattamenti olistici.

Quando una persona si preoccupa troppo del proprio aspetto fisico può essere indotta a diventare una persona materialista.

Non è un luogo comune, credimi, perché il tempo e l’energie vengono spese solo per un determinato scopo, che in questo caso può essere l’estetica, lasciando ‘a secco’ gli altri aspetti come la spiritualità o il benessere emotivo.

Viceversa, il fatto di essere una persona troppo spirituale, può allontanare dalla realtà, anche troppo e non permettere a questa persona di vivere pienamente le proprie esperienze di percorso.

Ti sarà capitato di vedere delle persone di gran bell’aspetto, curate al top, che però non hanno argomenti al di fuori del make up o dell’ultimo abito comprato nel negozio del momento.

E immagino ti sarà anche successo di avere a che fare con persone dotate di abbondante spiritualità, ma che si lasciavano ‘andare‘ dal punto di vista fisico.

Poi è ovvio, non dobbiamo mai generalizzare perché ci sono persone che sanno equilibrare questi aspetti e possono essere curatissime e anche spiritualmente consistenti.

Ti faccio alcuni esempi: quando ti racconto nelle mie storie di tutti quegli operatori che ho incontrato che sono completamente concentrati sul “far vedere agli altri quanto sono bravi ed evoluti“….

…quelli in realtà non sono affatto spirituali, ma persone materiali ed emozionali, in quanto stanno nutrendo il loro ego e non il loro spirito.

Un altro esempio: sicuramente ti sarà capitato di conoscere una persona completamente materiale, che è del tutto concentrata su questa realtà e sul piano fisico, e ti sarai accorto che queste persone sono spesso “povere dentro”, ovvero mancano di spirito.

Un ultimo esempio è questo e riprende ciò di cui ti ho accennato qualche riga sopra: i veri personaggi “spirituali” che potresti aver incontrato nel tuo percorso, ovvero le persone che sono assolutamente concentrate sulla propria dimensione energetica e spirituale, di solito non pensano ad altro.

Queste persone di solito hanno ottimi valori e una buona evoluzione, tuttavia anche nel loro caso il distacco dal piano materiale si nota, e può creare alcuni problemi.

Olismo ed Equilibrio

L’obiettivo di ciascuno di noi dovrebbe essere l’equilibrio di tutte le dimensioni.

Dovresti cercare di far si che tutte le dimensioni del tuo quotidiano siano assolutamente in equilibrio, senza che una prevalga sulle altre.

Infatti, come hai visto negli esempi precedenti, quando una dimensione prevale sulle altre si creano sempre dei problemi, che si riflettono poi sulla tua evoluzione e crescita personale.

Anche in questo ambito il Palming Energetico è un alleato prezioso per te, perché ti permette di “testare” e misurare in ogni momento in quale dimensione tu sia carente, scarico di energia, in modo da poterci lavorare e poterti ricaricare.

Ad esempio, se noti che energeticamente la tua dimensione fisica è scarica, potresti decidere di fare un po’ più di movimento, oppure se noti che a livello energetico la tua dimensione spirituale è carente, potresti decidere di dedicare più tempo a questo aspetto nel tuo quotidiano, come ad esempio con delle pratiche di meditazione.

Inoltre, grazie al Palming puoi testare e capire che una delle dimensioni è particolarmente congesta, quindi andare a ripulire queste congestioni con la tua tecnica energetica preferita.

Risveglia Ora il Tuo Palming

Il Palming è la capacità di percepire le energie sottili con l’uso delle mani e ogni essere umano ha il potere di risvegliarla in sé.

Grazie al Palming il tuo percorso di conoscenza può essere più efficace, perché non solo ti permette di capire dove devi agire, ma di verificare i risultati una volta che hai messo in pratica i la tua tecnica olistica preferita.

Se, ad esempio, il Palming ti fa capire che sei energeticamente scarico, potresti valutare dei cicli di massaggi shiatsu, che sono molto potenti dal punto di vista del riequilibrio energetico.

Una volta fatto il primo ciclo di massaggi, grazie al Palming puoi misurare la tua energia e quindi capire se hai imboccato la strada giusta.

O viceversa, puoi scegliere di provare altre tecniche olistiche, che possono includere pratiche come lo yoga, la ginnastica acquatica o la passeggiata in mezzo alla natura… come preferisci.

La capacità di misurare le energie è letteralmente nelle tue mani e se ciò che desideri è imparare il Palming ti invito a praticare gli esercizi che ho raccolto nella Raccolta Gratuita per imparare a percepire le energie sottili.

La Guida è di facile consultazione (tablet, smartphone e computer) e periodicamente aggiungo nuovi esercizi pratici per renderla più completa.

Ti invito a consultarla cliccando su questo LINK o sull’immagine che vedi qui sotto.


esercizi energie

Piaciuto l'articolo?

Condividilo con i tuoi amici su Facebook!